La via italiana alla Digital Transformation della Politica da oggi ha un nome e si chiama InPolitix

Pubblicato il

La via italiana alla Digital Transformation della Politica da oggi ha un nome e si chiama InPolitix

InPolitix nasce dalla volontà di dare vita a un progetto partendo dalla raccolta di tutti i dati della politica, al fine di inserirli all’interno di uno stesso contenitore (un sito web).
Attualmente superano i 130k i siti internet che sono stati indicizzati all’interno della piattaforma, molti dei quali stanno utilizzando proprio il portale di InPolitix per la loro comunicazione politica. Grazie ad anni di studio, è stato possibile applicare algoritmi innovativi quali machine learning e intelligenza artificiale al modello della comunicazione politica, al fine di di dare supporto ai politici stessi e per una comunicazione più chiara e veloce con il cittadino. 

Per accelerare il proprio sviluppo, la Società InPolitix ha lanciato una raccolta di equity crowdfunding sul portale Opstart.it, con un obiettivo minimo ben preciso: raggiungere di 50 mila euro per poter crescere. In pochi giorni la Società ha raccolto grazie alla piattaforma 73 mila euro, oltrepassando di gran lunga le aspettative e l’obiettivo prefissato.

Le risorse in arrivo saranno utilizzate per supportare la crescita di InPolitix attraverso campagne di marketing mirate, con l’obiettivo di aumentare la visibilità del servizio e di sviluppare nuovi strumenti e servizi da offrire a politici, candidati e altri fruitori della piattaforma stessa.

A questo è collegata l’app InPolitixAR, che ha dato vita a quello che era il manifesto elettorale, vale a dire un nuovo modo di fruire della politica stessa partendo proprio dai cartelloni elettorali, che ora possono prendere vita.